Licorice Pizza

Licorice Pizza, uno sguardo al passato per riflettere sul futuro

Licorice Pizza, uno sguardo al passato per riflettere sul futuro. La nostra recensione del film di Paul Thomas Anderson


Licorice Pizza
Licorice Pizza – La locandina

Guardare indietro e cercare di spiegare un futuro che, ormai, sembra esserci sfuggito di mano. Con tanto di riflessione su ciò che eravamo e ciò che siamo diventati.

Licorice Pizza (2021) di Paul Thomas Anderson è una vera e propria critica nei confronti dei giovani di oggi. Della serie: guardate come eravamo noi prima che internet rovinasse tutto.
I due protagonisti sono due dinamici figli del loro tempo, immersi nella recitazione, nella voglia di sfondare o in quella di mettere su un piccolo business.
Restano sempre giovani e devono in qualche modo fare l’esperienza più importante, quella di innamorarsi.
Paul Thomas Anderson prende due persone, due persone differenti tra loro, le fa avvicinare e poi si diverte a guardare cosa succede.
Licorice Pizza non è molto diverso da The Master o da The Phantom Thread. Il regista filma la crescita dei singoli protagonisti – più determinato e idealista Gary, più insicura ma anche più tosta Alana – ma anche della coppia, messa a dura prova da una serie di eventi, anzi di personaggi che si mettono tra di loro. Meravigliosa la scena con Tom Waits e Sean Penn e quella con quel pazzo di Bradley Cooper.
I due sono giovani, giovanissimi, corrono, si danno da fare, si fanno i dispetti, si innamorano. Licorice Pizza è una parabola, tenera e quasi ingenua, che racconta la nascita di una storia d’amore in America negli anni settanta. Anderson quegli anni settanta con una fotografia sontuosa e una serie di brani (Nina Simone, The Doors, Paul McCartney & Thw Wings) che raccontano quel periodo.
Anderson dipinge un periodo in cui le possibilità, in America, erano ancora tante e apertissime e sulla base di quella realtà, radicatamente americana, racconta i ragazzi, cioè l’età dalle mille strade e opportunità.
Menzione a parte per Cooper Hoffman: il ragazzo si farà, ha un talento incredibile e ricorda tantissimo lo sfortunato padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.