Captain Marvel – Un nuovo inizio, la nuova serie dedicata all’eroina dei fumetti

Captain Marvel – Un nuovo inizio, il rilancio dei fumetti sulla supereroina dopo il successo cinematografico


Captain Marvel – Un nuovo inizio – La copertina del fumetto

Lavorare in tandem, cercando di sfruttare al massimo il successo cinematografico per rilanciare anche il mondo dei fumetti.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti dal film diretto dal duo Anna Boden e Ryan Fleck, la Marvel Comics ha deciso di riportare al centro dei suoi progetti editoriali l’eroina del momento dell’MCU.

Con una mossa quasi a sorpresa, infatti, la casa editrice ha inaugurato una nuova serie dedicata al personaggio in modo da tracciare una differente via editoriale nei prossimi mesi.

Captain Marvel – Un nuovo inizio, numero uno della produzione, è un progetto sui generis che non solo tende a far risplendere la figura di uno dei supereroi più forti della casa ma anche ridare luce ad un personaggio messo un pò in ombra dagli exploit cinematografici di questi anni.

La struttura di Captain Marvel – Un nuovo inizio è molto semplice ed abbraccia tanto le scelte editoriali quanto la trama presentata agli appassionati.

Considerando il primo punto, la scelta di affidare il rilancio ad una coppia di donne – Kelly Thompson e Carmen Carnero – risulta più che azzeccata se si considera l’idea di base della Marvel.

Difatti, facendo leva sulle apprezzabili tecniche narrative dell’una e sul particolare tratto dell’altra, Captain Marvel – Un nuovo inizio tende ad indicare la via all’interno di un mondo fumettistico per lo più, almeno per il momento, maschile.

Ciò, chiaramente, non fa di Captain Marvel – Un nuovo inizio un fumetto ad esclusivo appannaggio del mondo femminile, ma mira a caratterizzare una delle figure più in vista di questo universo, da renderla unica nel suo genere.

A tutta questa impostazione, inoltre, si associa la trama presentata dal duo Thompson – Carnero al pubblico di appassionati.

Captain Marvel – Un nuovo inizio – Il fumetto

Il ritorno e la riscoperta di se stessi sono i punti fondamentali di questo primo numero, in cui le autrici si pongono un duplice obiettivo che mira a magnificare l’eroina all’interno dell’intero gruppo degli Avengers e, contemporaneamente, ridisegnarla in base alle scelte effettuate durante la storia.

In questo modo, non solo si riconosce pienamente il ruolo di Captain Marvel ma si traccia una differente visione della figura molto più legata al lato umano – messo in evidenza dal ritorno di fiamma per War Machine – ma consapevole delle sue capacità e, soprattutto, del suo ruolo di Vendicatrice.

Infine i disegni di Carmen Carnero, che attraverso un tratto cartoonesco completano quel progetto di definizione del personaggio, lanciandolo pienamente verso avventure tutte da scoprire.

Alessandro Falanga

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *